Programma

Scarica

LA VERONA DEL FUTURO

Ecco i titoli del nostro progetto che svilupperemo compiutamente nel programma vero e proprio.

Con una precisazione: noi non pensiamo a un programma frutto di una elaborazione di pochi, chiuso nelle sue linee generali e immodificabile, bensì a un programma che sia proposta aperta e verificabile chiamando i cittadini e i comitati al confronto e alla partecipazione assumendosi precise e dirette responsabilità nel concorso alla realizzazione di buone pratiche amministrative.

L’obiettivo è valorizzare al massimo le forme della democrazia rappresentativa e sperimentare quelle sempre più diffuse della democrazia diretta e deliberativa con il ricorso ai referendum consultivi e propositivi e a pratiche di consultazione e decisione partecipate.

Il tutto in un clima di assoluto rispetto della legalità e della trasparenza e con la volontà di sottoporre al giudizio periodico dei cittadini il comportamento e le scelte dell’amministrazione.

Ecco, sinteticamente, i punti del nostro programma:

1.     UNA CITTA’ PER LE GIOVANI E I GIOVANI

Lavoro, scuola e università, spazi culturali pubblici e autogestiti, soluzioni abitative, turismo, volontariato, diritti delle bambine e dei bambini.

 

2.     UNA CITTA’ CHE PUNTA ALLA QUALITA’ DELLO SVILUPPO E DEL LAVORO

Valorizzare il ruolo del Comune per favorire la qualità dello sviluppo e dell’occupazione.  Le nuove dimensioni della manifattura.  Il sistema del terziario tradizionale e innovativo. La promozione delle attività di ricerca e di innovazione.  Una nuova dimensione per il turismo veronese. Il ruolo dell’Università. Le aziende partecipate. La tutela e la gestione pubblica dei beni comuni. La banda larga e le infrastrutture immateriali. Il sistema dei servizi alle persone e alle imprese.

 

3.     UNA CITTA’ CHE INVESTE IN CULTURA E FORMAZIONE

Fondazione Arena, sistema museale, attività dello spettacolo professionale e amatoriale, i beni culturali della città, il sistema dell’istruzione e della formazione permanente (Scuola, Università, formazione professionale, educazione degli adulti).

 

4.     UNA CITTA’ SICURA CHE INCLUDE, PROMUOVE LA PARTECIPAZIONE DEI CITTADINI E CONTRASTA L’ILLEGALITA’ CRIMINALE E MAFIOSA

La sicurezza come conseguenza di una buona amministrazione all’insegna del rispetto della legalità, della promozione della cittadinanza responsabile e della partecipazione. Prevenzione e sostegno delle attività su questo tema con l’adesione ad Avviso pubblico (Associazione di Regioni e Enti locali contro le mafie) e la collaborazione con la rete di Libera e altre realtà affini. Azioni nelle scuole e iniziative di contrasto di tutte le forme di criminalità, sulla base delle migliori esperienze in atto.

 

5.     UNA CITTA’ CHE INVESTE NELLA QUALITA’ DELL’ AMBIENTE, NELLA SALUTE, NEL TERRITORIO E  NELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE

I piani urbanistici e la difesa del suolo. La partecipazione ai progetti europei. Verona     capitale europea del verde. Energia, rifiuti ed economia circolare. Il sistema del     verde, i parchi, le mura. La lotta all’inquinamento. Piano del traffico, trasporto     pubblico, parcheggi, pedonalizzazione dei centri storici, ciclabilità, sistema di     trasporto regionale, le opere principali da realizzare. Contrastare le gravi     compromissioni territoriali, paesaggistiche e sociali del progetto Tav.

 

6.     UNA CITTA’ PER LE DONNE

Bilancio di genere, orari della città, la maternità come valore sociale, provvedimenti a sostegno della libertà femminile.

 

7.     UNA CITTA’ CHE GARANTISCE UN’ALTA QUALITA’ DEI SERVIZI SOCIALI A PARTIRE DALLE PERSONE PIU’ DEBOLI

Famiglia/e, persone, welfare. Luoghi di aggregazione. Attuazione del progetto per il     benessere di condominio già in corso di sperimentazione in alcune realtà. Diritti dei     disabili e garanzia della vita indipendente. Valorizzazione e responsabilizzazione del ruolo delle associazioni.

 

8.     UNA CITTA’ ACCOGLIENTE E SOLIDALE

Lotta alla povertà e sostegno alle persone sole. Adeguata politica di accoglienza e di gestione dei problemi legati all’immigrazione. Promozione della cultura della pace e della non violenza. Verona municipio dei popoli. Il carcere. La prevenzione e il contrasto dello sfruttamento della prostituzione.

 

9.     UNA CITTA’ CHE FUNZIONA E PROMUOVE LA PARTECIPAZIONE

Puntare alla sempre migliore efficienza della Pubblica Amministrazione con il rispetto rigoroso delle leggi e delle procedure investendo nel capitale umano a tutti i livelli. Valorizzare la partecipazione dei cittadini: referendum consultivi e propositivi e sperimentazione di forme di democrazia deliberativa. Aumentare gli spazi pubblici di incontro e di  riunione.

 

10.     UNA CITTA’ CHE VALORIZZA LO SPORT E IL TEMPO LIBERO

Promozione dello sport a tutti i livelli, professionale, dilettantistico e amatoriale. Spazi aperti per i cittadini. Favorire le attività per il tempo libero delle persone.

 

11.     UNA CITTA’ CONSAPEVOLE DEL FATTO CHE I QUARTIERI SONO LUOGHI DI VITA DELLE PERSONE

Valorizzare i piccoli centri, garantire il verde, consentire forme di mobilità pubblica verso il centro e tra quartieri, garantire i negozi di vicinato, decentrare i servizi della amministrazione. Cura particolare e attenta alle problematiche delle singole circoscrizioni.